Visitare Roma e risparmiare, alcuni consigli utili

0
21

Finalmente avete deciso di concedervi un weekend di vacanza e avete pensato alla Città Eterna come meta del vostro viaggio, sono tantissime le cose da vedere a Roma e sicuramente in tre giorni non riuscirete a vederle tutte.

Inoltre, pernottare a Roma nei weekend è più caro rispetto ad altri giorni della settimana, se il vostro budget non è particolarmente alto, vi sarà utile sapere come risparmiare per spostarvi e dormire.

Come spostarvi a Roma risparmiando

Iniziamo col dire che il modo più comodo per arrivare a Roma è il treno, poiché la stazione di arrivo, Roma Termini è in pieno centro e permette di raggiungere rapidamente ogni luogo della città.

Sono tantissimi i collegamenti con il treno ad alta velocità dalle principali città italiane, consigliamo di visitare i siti delle maggiori compagnie per approfittare di offerte, anche last minute, ma se volete davvero risparmiare, cercate di acquistare i biglietti con largo anticipo, si trovano davvero ottime occasioni.

Potete spostarvi utilizzando la metropolitana, gli autobus e il tram, sono previste delle soluzioni che con un biglietto unico permettono di spostarsi per un’intera giornata all’interno della Capitale, risparmiando notevolmente sui costi del trasporto.

Dove dormire, come trovare soluzioni low cost

Nella città sono presenti tantissime strutture ricettive, per trovare soluzioni low cost consigliamo di fare delle ricerche su internet dove è possibile trovare offerte esclusive e comparare le varie strutture per trovare quella migliore a un costo conveniente.

In linea generale, la zona più economica è quella vicino alla Stazione Termini, qui sono presenti tanti hotel, appartamenti e B&B a prezzi low cost. Un ulteriore consiglio per risparmiare è quello di dividere le spese di pernottamento, se si è in gruppo conviene scegliere un appartamento, il costo per singola persona sarà decisamente più basso.

Cosa vedere a Roma in tre giorni?

Vedere Roma in soli tre giorni sembra un’impresa impossibile e per quanto, in parte, lo sia, ecco alcune cose che non potete assolutamente perdervi.

Il Colosseo: il famoso anfiteatro Flavio, vero simbolo di Roma, ha oltre 2000 anni di vita ed è stato proclamato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 1980. Non ha bisogno di particolari presentazioni, ma citiamo questa vecchia profezia: «Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo».

Il Foro Romano: è uno dei posti più belli e interessanti della città. Il Foro Romano era la zona in cui si svolgeva tutta la vita pubblica e religiosa ai tempi dell’Antica Roma. Dopo la caduta dell’Impero Romano, il Foro non viene più utilizzato e fu sotterrato, gli scavi per riportarlo alla luce iniziarono solo nel XX secolo, nonostante se ne conoscesse già l’esistenza e l’ubicazione.

Il Vaticano e musei vaticani: all’interno della Cappella Sistina troverete il Giudizio Universale di Michelangelo. I musei sono nel Vaticano e custodiscono opere d’arte preziose. Inoltre, dovete assolutamente visitare la Cattedrale di San Pietro, la chiesa più grande del mondo sulla cui piazza si affaccia il Papa tutte le domeniche.

La Fontana di Trevi: chi non conosce la tradizione del lancio della monetina? La fontana è bellissima ed è sempre molto affollata di turisti, il momento migliore per visitarla è la notte, non ci sono troppe persone e l’atmosfera è decisamente da dolce vita.

Piazza di Spagna: prima di arrivare a piazza di Spagna consigliamo di attraversare via Condotti, la via dello shopping di Lusso dove è possibile trovare i negozi dei più grandi nomi dell’alta moda e non solo. Piazza di Spagna è uno dei luoghi più belli in assoluto della Capitale con la sua maestosa scalinata di Trinità dei Monti e la Fontana della Barcaccia collocata al centro della piazza.

Questi sono i luoghi principali da visitare in un fine settimana a Roma, alcuni di questi possono essere visitati gratuitamente, permettendovi così di ammirare una piccola parte della storia della città senza spendere troppo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here