Valle Galeria: il 5 febbraio nuova manifestazione contro la discarica di Monte Carnevale

0
49
Valle-galeria-roma

Ci sono nuovi sviluppi per quanto riguarda la presa di posizione degli abitanti di Valle Galeria, nella periferia ovest di Roma. Dopo il voto del 21 gennaio scorso contro la discarica di Monte Carnevale, infatti, la situazione è rimasta sospesa e ancora non si sa nulla sulle reali intenzioni della giunta capitolina. Quel che è certo è che la sindaca di Roma Virginia Raggi, dopo essere stata messa ko dai suoi stessi sostenitori, ha confermato di voler rimanere sulle proprie posizioni in seguito all’assemblea. Il motivo, come ribadito anche dalla sua portavoce, sarebbe imputabile alla Regione Lazio che non ha individuato alcuna alternativa costringendo a scegliere, di fatto, Valle Galeria come luogo designato per la nuova discarica.

Proprio per questo motivo, i comitati di Valle Galeria hanno deciso di organizzare un’altra manifestazione. Questa volta però l’appuntamento è fissato in via della Pisana, proprio fuori dal Consiglio Regionale. Se infatti la Raggi ha ragione nel sostenere che la colpa non sia strettamente sua, allora sarà proprio chi guida la Regione a dover dare spiegazioni ai cittadini. Zingaretti in primis è stato tirato in causa e sembra proprio che i comitati di Villa Galeria siano determinati più che mai a far sentire la propria voce.

5 febbraio: il sit-in in via della Pisana

Il 5 febbraio 2020 alle ore 11.00 si terrà quindi il prossimo sit-in dei cittadini romani in via della Pisana, sotto alla sede del Consiglio Regionale. Se nella manifestazione del 21 gennaio infatti erano scesi in piazza e avevano fatto sentire la propria voce davanti al Campidoglio, dopo gli ultimi sviluppi si è deciso di interpellare direttamente la Regione. D’altronde, la Raggi l’ha dichiarato apertamente: è proprio da lì che sono arrivate le proposte della discarica a Monte Carnevale ed è sempre da lì che non sono giunte alternative.

La Regione è stata molto chiara, stando alle dichiarazioni della sindaca di Roma, indicando che la nuova discarica dovesse essere realizzata all’interno della Capitale e non in altri siti. Le alternative quindi sono effettivamente limitate e le mani della giunta capitolina sono legate da questo punto di vista.

La Raggi invitata a partecipare

Il comitato di Valle Galeria non ha di certo dimenticato le affermazioni della sindaca di Roma Virginia Raggi e proprio in occasione della prossima manifestazione sotto alla sede del Consiglio Regionale l’ha invitata a partecipare. Effettivamente, se ci atteniamo alle parole della Raggi lei non ha alcuna responsabilità e la colpa è stata della Regione Lazio, che non ha proposto alcuna alternativa negli ultimi anni. Da qui la scelta obbligata di designare Monte Carvevale come nuovo sito per la discarica di Roma.

Ecco perchè, così come tutti i membri della giunta capitolina, anche la Raggi è stata ufficialmente invitata a partecipare alla manifestazione insieme ai suoi stessi cittadini. Per chiedere a gran voce di trovare un’alternativa.

Se però ci atteniamo al comportamento della sindaca, che anche dopo l’approvazione delle mozioni di sfiducia in assemblea capitolina ha continuato ad andare dritta per la sua strada, sembra davvero difficile che accolga l’invito dei suoi cittadini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here