Riaprire il Forlanini: la Raggi non si arrende, ma è appoggiata solo dalla Lega

0
30
Forlanini-coronavirus

Le polemiche ai tempi del coronavirus continuano, e sembra che la battaglia portata avanti dalla Raggi non abbia mai fine. E’ ormai da tempo che la sindaca di Roma chiede a gran voce di riaprire il Forlanini, la struttura ospedaliera ormai dismessa dal 2015 che secondo la Raggi potrebbe risolvere il problema della carenza di posti letto in terapia intensiva per far fronte all’emergenza sanitaria attuale. La Regione Lazio ha respinto sin da subito la sua proposta, dichiarandola addirittura strampalata e priva di senso. Eppure la sindaca di Roma non si è ancora data per vinta e la sua propaganda è continuata anche in questi giorni delicati.

Il picco dei contagi nel Lazio non è ancora arrivato, ma è vicino: lo si attende nei prossimi giorni e cresce la paura da parte della Raggi di non riuscire a far fronte alla richiesta di posti letto in terapia intensiva che inevitabilmente aumenterà a dismisura. Eppure sembra essere rimasta sola in questa sua battaglia, al punto che nemmeno i suoi la appoggiano e trova approvazione solamente da un partito: la Lega.

La Regione respinge la richiesta, ma i posti letto aumentano

La Regione ha respinto sin da subito la proposta della Raggi di riaprire il Forlanini, perchè sarebbe un’impresa impossibile rimettere in sesto una struttura che ormai è fatiscente. Ci vorrebbero mesi e in questo momento non ci sarebbe il tempo utile, vista l’attuale emergenza. Intanto però dalla Regione Lazio arrivano buone notizie, anche se la Raggi sembra non volerci dare il giusto peso.

I nuovi ospedali in grado di accogliere i pazienti affetti da Covid-19 saranno infatti 5 e tra questi è stata già aperta la Columbus, messa a disposizione dal policlinico Gemelli di Roma. Nelle ultime ore sono stati trovati ben 1.000 nuovi posti letto a Roma per fare fronte all’emergenza e 200 di questi sono in terapia intensiva. Gli sforzi della Regione quindi si fanno vedere con risultati insperati fino a qualche settimana fa, eppure la Raggi continua a fare propaganda per riaprire il Forlanini come se fosse l’unica ancora di salvezza per il Lazio.

La Raggi contro tutti, o quasi

Non sono solo gli esponenti del Pd a contrastare la Raggi per il suo atteggiamento e per la propaganda di questi giorni, concentrata solo ed esclusivamente intorno al Forlanini. Anche i suoi non sono riusciti a trattenere la loro disapprovazione, ponendo l’accento sul fatto che in questo periodo delicato sarebbe meglio fare squadra e rimanere uniti per contrastare l’epidemia. In questa sua battaglia quindi la sindaca di Roma appare sola contro tutti e forse sarebbe arrivato il momento di smetterla.

Sono solo gli esponenti della Lega ad appoggiare la proposta della Raggi in questo momento: gli stessi che già dallo scorso settembre chiedevano che la struttura fosse rimessa in funzione e che adesso non potevano di certo tirarsi indietro. Chiedono anche loro la riapertura immediata del Forlanini, ritenuta indispensabile per gestire l’attuale emegenza, ora più che mai. La propaganda forse però dovrebbe essere messa in pausa in questo momento, a favore della cittadinanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here