Le 7 cose imperdibili da vedere a Roma

0
26

Roma è una delle città più ricche di storia e cultura del mondo, sono davvero tante le attrazioni e i monumenti da vedere che riuscire a visitarli in pochi giorni di vacanza è praticamente impossibile, ci sono però delle tappe obbligate che ogni turista di passaggio per la Città Eterna non può non fare.

Di seguito vi suggeriamo sette luoghi della Capitale che dovete assolutamente visitare durante la vostra breve permanenza nella città.

Il Colosseo

Una tappa immancabile è il Colosseo, non si può dire di essere stati a Roma e di non aver visto questo bellissimo monumento. Il suo nome originale è Anfiteatro Flavio e fu creato per essere lo scenario di feroci battaglie tra i gladiatori e le belve ma anche per le simulazioni di battaglie navali.

È senza dubbio il simbolo per eccellenza di Roma, riconosciuto in tutto il mondo dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità nel 1980.

Altare della Patria

L’Altare della Patria è noto anche con il nome Vittoriano, è un monumento che celebra il Re Vittorio Emanuele II. Durante l’era fascista venne utilizzato per manifestazioni del regime, mentre oggi è un simbolo dell’identità nazionale, nonché riconosciuto come bene di grande valore artistico e culturale.

Piazza Navona

È una delle piazze di Roma più amate dai turistici e dai cittadini, qui è possibile sedersi al tavolino di un bar e ammirare le bellissime sculture e architetture barocche.

Piazza Navona si trova nel luogo su cui in passato sorgeva l’antico stadio di Domiziano, la sua forma ovale ha permesso di ospitare giochi e manifestazioni sportive fino al XIX secolo.

Sulla piazza si può ammirare la Fontana dei Quattro Fiumi, opera di Bernini, ovvero: Gange, il Danubio, il Rio della Plata e il Nilo.

Il Pantheon

È un altro importante simbolo di Roma, si riconosce dalla maestosa cupola e del famoso colonnato, dedicato a tutte le divinità, fu fatto costruire dall’imperatore Adriano tra il 118 e il 125 d.C.

Nel 609 d.c fu convertito in una basilica cristiana dedicata a Santa Maria ad Martyres. Nel 1870 è diventato il luogo di riposo di alcuni sovrani tra cui Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia, al suo interno è sepolto anche Raffaello Sanzio.

Basilica di San Pietro

La Cupola di San Pietro fu progettata da Michelangelo, mentre il suo bellissimo portico colonnato della piazza antistante fu realizzato da Bernini.

Questo edificio rappresenta uno dei luoghi simbolo della cristianità ed è uno dei più spettacolari esempi dell’architettura italiana. All’interno della basilica sono custoditi capolavori di bellezza unica realizzati durante il periodo del Rinascimento romano e barocco come la Pietà di Michelangelo e il Baldacchino del Bernini.

Piazza di Spagna

Piazza di Spagna è famosa in tutto il mondo, insieme alla scalinata di Trinità dei Monti, che oggi rappresentano uno sfondo unico e incantevole per girare scene di film e per le sfilate di moda.

I romani e i turisti amano sedersi sugli scalini per riposare e ammirare la bellezza della Fontana della Barcaccia, posta al centro della piazza, ideata da Pietro Bernini per Papa Urbano III, la sua costruzione fu ultima nel 1627 dal figlio Gian Lorenzo Bernini. La fontana ha la forma di una barca su cui ci sono incisi i soli e le api, i due emblemi della famiglia Bernini.

Questi sono solo alcuni dei luoghi imperdibili di Roma che dovete vedere se siete di breve passaggio per la Capitale e avete poco tempo a disposizione per visitare tutta la città, consigliamo di aggiungere anche la famosa Fontana di Trevi, i Musei Vaticani, il Foro Romano, Campo dei fiori, le Terme di Caracalla e il Giardino degli Aranci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here