I luoghi imperdibili da visitare a Roma

0
17

Roma è una di quelle città che è impossibile descrivere con poche parole ed è impossibile visitare in poche ore cogliendone ogni aspetto e dettaglio. Ogni anno sono milioni i turisti che la scelgono come meta dei loro viaggi, riuscire a coglierne l’essenza in poco tempo è difficile, ci sono però alcune cose che vanno viste assolutamente, soprattutto se non ci si può fermare troppo per visitare la città.

Visita al Colosseo

Il Colosseo fu inaugurato come Anfiteatro Flavio, solo successivamente cambiò il nome probabilmente per l’enorme statua posta nelle vicinanze, chiamata “Colosseo del Dio Sole” che aveva le sembianze dell’imperatore Nerone.

I romani si riunivano qui per assistere alle lotte tra i gladiatori e gli animali feroci, la sua costruzione fu voluta e iniziata dall’Imperatore Vespasiano e poi proseguita negli anni successivi. Il figlio Tito aggiunse due ordini di posti alla struttura e indusse 100 giorni di giochi.

Il Colosseo è senza dubbio uno dei monumenti più importanti di Roma, oggi, nei dintorni dell’Anfiteatro è comune trovare i “Centurioni”, delle persone che indossano il tipico abbigliamento di combattimento degli antichi romani e che si prestano a foto e video per intrattenere i turisti.

Il Pantheon

Il Pantheon è uno dei monumenti più celebri della Capitale con la sua cupola e il colonnato, fu costruito dall’Imperatore Adriano tra il 118 e il 125 d.C ed è un tempio dedicato a tutte le divinità che andò a sostituire il tempio di Marco Agrippa che consacrava solo Marte e Venere. Nel 7°secolo divenne una chiesa cristiana.

All’interno è possibile ammirare la cupola immensa e l’oculus, ovvero l’apertura della cupola, che da luogo a un’illuminazione unica.

All’interno del Pantheon sono presenti anche le tombe di Raffaelo e di Vittorio Emanuele II, il Primo Re D’Italia.

La Fontana di Trevi

Nei pressi del Pantheon è presente una delle più importanti attrazioni della Capitale, famosa in tutto il mondo, la Fontana di Trevi.

All’interno del suo bacino ci sono numerose statue, un’allegoria del mare, con Nettuno sul carro in posizione centrale. La tradizione vuole che vengano lanciate 2 monete, una per esprimere un desiderio e un’altra per essere sicuri di ritornare nella città.

Piazza del Campidoglio

Piazza del Campidoglio è stata progettata da Michelangelo, in passato fu il fulcro della politica e degli incontri religiosi a Roma. Qui è possibile vedere Il Palazzo Senatorio, il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Nuovo che oggi ospita i Musei Capitolini e il Museo di Arte e Archeologia.

Il Foro Romano

Non si può lasciare Roma senza aver fatto visita al Foro Romano che un tempo era il centro della città dove si svolgevano tutte le principali attività della società.

Oggi è possibile vedere le rovine degli antichi mercati, delle vecchie chiese e degli edifici amministrativi di un tempo.

Piazza Venezia

Poco distante dal Foro Romano è presente Piazza Venezia, una delle piazze principali della Capitale dalle quale è possibile raggiungere tutte le altre attrazioni della città.

Su questa piazza è possibile ammirare l’Altare della Patria, il monumento dedicato a Vittorio Emanuele II, realizzato in marmo bianco.  Vicino alla piazza c’è la colonna di Traiano.

Come muoversi a Roma

Muoversi all’interno della città di Roma in macchina è praticamente impossibile, non solo perché ci sono alcune zone in cui vige il divieto di transito delle auto e di altri mezzi, ma perché c’è un sempre abbastanza traffico.

Per visitare la città e spostarsi comodamente si consiglia di optare per i mezzi pubblici, autobus e metropolitana e quando possibile, a piedi.

Sono tantissime le linee di collegamento metropolitane che permettono di raggiungere le varie zone di Roma in pochi minuti, per cui è sicuramente la scelta migliore da fare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here